Seguici sulla pagina Facebook Arte Bisiaca

Mario Bagat

Data e luogo di nascita: Monfalcone
Via Veruccana, 7 – 34074 MONFALCONE
Tel. 0481.790141 - Cell. 3284060126
Sito web: www.mariobagat.it

Guarda la galleria

Contatta l'artista

Biografia

Mario Bagat  è nato a Monfalcone  (GO)  il  15 / 08 / 1935  dove risiede  tuttora , ma è vissuto a  Turriaco  fino al  1960  dove,  fin  da ragazzo, ha cominciato a dipingere. Ha  partecipato a numerose mostre collettive a carattere regionale,  nazionale ed  internazionale, ottenendo  riconoscimenti di  prestigio come la Medaglia del Presidente della Repubblica  al  Museo Nazionale dei  Naïfs  Italiani   “Cesare  Zavattini”  di   Luzzara (R.E.). In questo Museo, inoltre, due sue opere sono esposte accanto  a  quelle dei  più importanti  pittori naifs Italiani. Renato Bolondi, fondatore  nel 1967 assieme a Cesare Zavattini di questo prestigioso Premio, lo ha definito “artista modesto e fantasioso, che appartiene al gruppo dei “pilastri portanti”, della Rassegna Nazionale d’Arte di Luzzara.”   Ha  ottenuto  più  volte  il   1°Premio  assoluto  ( sezione  Naif )  al  Museo  Nazionale  della  Scienza  e  della  Tecnica  “Leonardo da Vinci” di Milano.

Nel 1995, alla  25° Rassegna  Internazionale  per  pittori  Naifs “Giannino Grossi” di  Varenna  (LC) , ha  ottenuto  il  “superpremio” della giuria per il miglior quadro di quell’edizione e nel  2000  l’Istituto Italiano di Cultura di Atene inserisce una sua opera in  in un’importante rassegna allestita presso il Centro d’Arte Contemporanea di Làrissa  (GRECIA). Con l’opera  “Il posto delle lavandaie”, esposta  al  Museo Nazionale dei Naifs Italiani di Luzzara, ha  partecipato  nel  1988  ad  una  mostra  collettiva  allestita  nella  sala  municipale  de  L’ Aubette  Place  Klèber,  a  Strasburgo,  sede   del  parlamento europeo. Un’opera di Bagat  è esposta in  permanenza al  Museo Internazionale d’Arte Naive  di  Jaèn (SPAGNA),  fra circa 500 opere di artisti provenienti da oltre 40 nazioni. L'artista ha  illustrato  cartoline ufficiali  e copertine di  riviste a carattere culturale.  Numerosi  poeti  locali  si  sono  ispirati ai  suoi quadri  ed  una  sua opera  è stata destinata al  vincitore del  “Premio  Nazionale di Narrativa”,  (edizione 1986,) organizzato a Monfalcone. Ampia documentazione sulla sua attività artistica si trova al Kunsthistorisches Institut in Florenz,  (Istituto Germanico di Storia dell’Arte di Firenze),al  Museo Nazionale dei Naïfs Italiani “Cesare Zavattini” di Luzzara ,al Museo Internazionale   d’Arte Naïve di Jaèn e all’ Archivio  Storico dell’Arte Contemporanea della  Bisiacaria di Turriaco. Bagat  è inserito in un’importante pubblicazione dedicata ai  più significativi  pittori naïfs Italiani “Arti Naïves” accanto  a nomi  quali   Antonio Ligabue.  E’ inoltre inserito  nel  dizionario  degli   Artisti di Trieste,  dell’Isontino  dell’Istria e della Dalmazia  (Trieste Hammerle Editori  1996 -2001) ed altri numerosi cataloghi  relativi a rassegne d’arte naive nazionali ed internazionali. Nel 2003, l’amministrazione comunale di Monfalcone ha reso omaggio al pittore, in occasione dei 25 anni di attività, con una mostra personale tenutasi presso la Galleria Comunale d’ Arte Contemporanea ponendolo “tra gli artisti che hanno maggiormente contribuito allo  sviluppo culturale ed artistico della città e che  meglio rappresentano,  con  la loro  opera, il clima artistico  monfalconese ed  isontino della  seconda metà del Novecento”. Sempre nel 2003, L’Amministrazione comunale di Turriaco gli dedica una mostra personale, “Storie vere”, in occasione dell’apertura della nuova sala del consiglio comunale.

Recensioni

Bagat è pittore raro, esponente di quella corrente artistica (e di pensiero) che la tradizione ha battezzato come "naif'. Con questo termine si intende una sorta di candore, di pulizia del vivere e del pensare che segue i valori di un'esistenza primigenia, ben lontana dalle corruzioni e tentazioni della modernità. La sua vita semplice si squaderna in scene felicemente dominate da un'aura favolistica ed uno slancio icastico che evocano il sogno, il paradiso perduto dei tempi più lieti della verde età. Arcobaleni, luci diffuse e ricer­cate con voluttà sono le sigle di un'espressione d'arte particolarissima e delicata, dove la cura del dettaglio è la "condicio sine qua non" per l'effetto compositivo finale. I suoi personaggi, spesso minuscoli e discreti, vivono in una costante meraviglia dell'anima quel mondo a colori puri dove ogni cosa ha una sua precisa collocazione e nulla è superfluo. La poesia ci avvolge nell'incanto delle storie semplici, caramellose e pro­fumate di gioventù. Pasolini in un celebre film fa dire al grande Totò: 'Figlio mio, siamo sogno dentro un sogno...' con lo sguardo rivolto in alto, verso le nuvole. In quel momento il regista, come il nostro pittore, ha colto l'essenza di un momento contemplativo assoluto. La vita certo è dolore, ma è anche un dono di preziosità, ed ogni giorno lo spettacolo della rinascenza del sole si manifesta davanti ai nostri occhi, sembra dirci l'arte attenta di Bagat, pittore del fantastico e dell'onirico.

 

                                                                                                                Giancarlo Bonomo

Mostre

Tra le oltre duecento mostre presenziate dall'Artista ricordiamo:

1978

  • Concorso internazionale “Dürer 1978”, Museo della Scienza e della Tecnica, Milano

 

1979

  • Concorso internazionale “Mosè Bianchi 1979”,
  • Concorso internazionale “Cavalieri del Tau”, Altopascio (LU)

 

1980

  • Biennale nazionale di pittura, Fiume Veneto (PN)

 

1981

  • Concorso internazionale “Fonsdinovo 81”, Massa Carrara
  • Rassegna “Monfalcone Pittura 81”, Galleria Antiche Mura, Monfalcone

 

1982

  • Concorso internazionale “Dürer 1982”, Sala Motta, Milano

 

1983

  • Rassegna pittori naif, Galleria  “Il Torchio”, Gorizia

 

1984

  • Concorso internazionale “Tavolozza di Carnevale 1984”, Viareggio (LU)
  • Biennale nazionale d’arte, Saloni dell’Accademia delle arti, Bologna
  • Rassegna itinerante naifs italiani, Museo Civico della Rocca, Riva del Garda (TN)
  • Rassegna itinerante naifs italiani, Sala Centro Culturale Polivalente, Chiaravalle (AN)

 

1985

  • Rassegna nazionale dei naifs italiani, museo Naifs Italiani “C. Zavattini”, Luzzara (RE)

 

1986

  • Rassegna “Pittura Scultura”, Muzzana del Turgnano (Ud)

 

1987

  • Concorso internazionale “G. A. De Sacchis”, Pordenone
  • Concorso internazionale “Tavolozza di Natale”, Auditorium Cultura Friulana, Gorizia

 

1988

  • Rassegna itinerante naifs italiani, Casa Turismo e Artigianato, Predazzo  (TN)
  • Concorso nazionale “Henry Dunant”, Comune di Viareggio (LU)
  • Rassegna di 50 opere del Museo di Luzzara (RE)
  • Salle Municipale de l’Aubette, Strasburgo (Francia)
  • Rassegna itinerante naifs italiani, Palazzo D’Accursio, Bologna

 

1989

  • Rassegna naif italiani, Sala Mostre A.P.T., Rimini

 

1990

  • Personale, Sala del Centro Civico di Turriaco (Go)

 

1991

  • Rassegna naif italiano, Museo Internacional de arte naif, Jaén (Spagna)
  • Rassegna itinerante naifs italiani, Sala consiliare del Comune, Dorgali (NU)

 

1993

  • Collettiva d’Arte Naive,  Sala Mostre “Al Quarin” Cormons (Go)

 

1994

  • Rassegna di artisti naifs, Galleria d’arte “Artemisia”, Udine

 

1995

  • Rassegna “Arte popolare, fiaba, racconto, mito”, Galleria Busellato, Asiago (VI)
  • Rassegna di Arti Naives, Chivasso (TO)

 

1996

  • Personale, Galleria “Alle Antiche Mura” di Monfalcone (Go)

 

1997

  • Rassegna internazionale “Un mondo senza confini”, Art Gallery 2, Trieste

 

1998

  • Rassegna nazionale di pittori naifs, Antoniano, Bologna

 

2000

  • Rassegna naifs italiani, Contemporary Art Centre, Làrissa (Grecia)
  • Personale, Spazio Culturale “G. Della Torre” di Gorizia

 

2001

  • Rassegna Internazionale “G. Grossi”, Varenna (CO)

 

2003

  • Personale “Artisti a Monfalcone”, Galleria Comunale d’arte Contemporanea Monfalcone (Go)
  • Personale “Storie vere”, Sala Consiliare Turriaco

 

2004

  • Personale, Sala Mostre A.I.A.T. Grado (Go)

 

2006

  • 36° Premio Internazionale per pittori naif, Varenna (Lc)

 

2008

  • Personale, Galleria Comunale d’Arte di San Pier d’Isonzo (Go)

 

2009

  • Collettiva “Arte Bisiaca in Vetrina”, Turriaco (Go)

 

2010

  • Collettiva “La Bisiacaria a San Marco”, Palazzo delle Prigioni di Venezia
  • Collettiva “La Bisiacaria a San Marco”, Villa Vicentini Ronchi dei Legionari (Go)
  • Collettiva “La Bisiacaria a San Marco”, Sala del Consiglio di Turriaco (Go)

 

2011

  • Collettiva “La Bisiacaria in Regione”, Sala del Consiglio Regionale, Trieste

 

2013-2014

  • “La luce del mare” mostra collettiva itinerante di Artisti Bisiachi a Venezia, Grado (Go), Trieste, Turriaco (Go) e Monfalcone (Go)



Contatta l'artista

Email:

Nome:

Oggetto:

Messaggio: