Seguici sulla pagina Facebook Arte Bisiaca

Tiziana Millo

Data e luogo di nascita: Turriaco
Via III Armata, 34 – 34070 FOGLIANO REDIPUGLIA (GO)
Cell. 3391046085

Guarda la galleria

Contatta l'artista

Biografia

Tiziana Millo nasce a Turriaco nel 1951 ma dal 1973 vive a Fogliano Redipuglia. Segue vari corsi di tecnica pittorica e, dal 2001, si dedica più assiduamente alla pittura, prediligendo il ritratto a tempera acrilica.

Nell’aprile del 2011 allestisce la sua prima personale presso lo studio-galleria Maninarte di Romans d’Isonzo dal titolo “Donne con la pipa”, curatore Manuel Grosso.

Recensioni

Le opere di Tiziana Millo, seppur chiaramente figurative (ritratti prevalentemente),si raccontano sottilmente, attraverso particolari e originali metafore visive. Si prenda il personalissimo ciclo delle "Donne con la pipa". Chi sono e cosa rappresentano i volti e l'oggetto raffigurati? L'ideazione di questi soggetti parte quando la nostra pittrice vede il ritratto fotografico di Lucia, una fiera donna anziana seduta che fuma la pipa, che si è dovuta arrangiare tutta la vita per i figli e per il marito tornato dalla guerra con la tubercolosi, che per non contrarre la terribile malattia, immediatamente andata dal medico il quale le ha detto "....bisogna tignir fumà!". Ha fumato vigorosamente per tutta la vita.

Colpita dalla storia tragicomica di questa donna così combattiva, Tiziana ha prima reinterpretato il ritratto fotografico di Lucia, poi si è dedicata a rappresentare tutte le sue donne con questo oggetto-simbolo, simbolo di forza e autodeterminazione, facendo nascere l'originale ciclo pittorico. Sono poi, i suoi, ritratti di donne realmente esistenti? Alcuni si, come quello dedicato a Mimosa Martini, giornalista corrispondente in zone "calde" del nostro pianeta o quello dedicato alla nuora. Altri sono completamente inventati e giocano a restituire non solo diverse psicologie caratteriali con sfumature di durezza o dolcezza,di tensione o serenità, ma anche diverse culture e latitudini. I colori che Tiziana usa per i suoi quadri sono gli acrilici e i supporti le tele ma, come emerge parlando con lei, i suoi futuri lavori pur rimanendo di impianto figurativo, si avvaleranno di nuove sperimentazioni nel campo dei materiali che avranno anche una valenza concettuale e poetica. Ciò che colpisce nel suo operare è l'equilibrio compositivo tra figura e sfondo all'interno di formati particolari, spesso rettangoli lunghi e stretti. I soggetti si stagliano su un fondo scuro quasi mai in posizione centrale e sono abilmente bilanciati dallo spazio vuoto che si crea al lato opposto della composizione.

 

Manuel Grosso "Maninarte"


 

"La scelta del soggetto rappresentato riveste un carattere di sicura originalità e suggestione. La pipa, oggetto simbolo del potere e della saggezza maschile, qui viene attribuito al principio femminile, in una curiosa ed insolita commistione di ruoli ed abitudini a confronto dei modelli culturali e familiari della tradizione occidentale. 

I fondali neri alle spalle dei ritratti contribuiscono a creare quel pathos e, se vogliamo, quell'enigma di queste donne particolarissime e consapevoli. Sono donne appartenenti a etnie antiche ed antropologicamente lontane, dirette discendenti di società matriarcali in cui il la figura femminile costituiva il riferimento sicuro su cui

poggiavano tali strutture sociali. I lineamenti marcati dei volti e gli sguardi alteri comprovano questa tesi che lascia dunque spazio ad ancestrali viaggi della mente. Volti di vita vissuta nella coscienza del proprio ruolo e nella fierezza di una raggiunta maturità umana e sociale. La tecnica esecutiva è impeccabile sia dal punto di vista della realizzazione lineare che degli effetti chiaroscurali. Una figurazione di qualità che vuol conferire un valore aggiunto dal punto di vista semiologico alla tematica 

ampiamente rappresentata del ritratto femminile. "

 

   Giancarlo Bonomo

Mostre

Mostre personali

 

2011

  • Galleria Maninarte, “Donne con la pipa”, Romans d’Isonzo (GO)

 

2012

  • Sala Marizza, Biblioteca Comunale Fogliano- Redipuglia (GO)

 

2013

  • “Donne che si raccontano”, Villa Settimini, Pieris, San Canzian d’Isonzo (Go)

2014

  • Spazio Espositivo “Arte come linguaggio e poi…”, Milano

2015

  • Personale con Ondina Altran presso la Sala Marizza, Biblioteca Comunale Fogliano- Redipuglia (GO)


 

 

Mostre Collettive

 

2012

  • E.N.D.A.S: Collettiva di pittura, Biblioteca Comunale di Fogliano- Redipuglia (GO)
  • “Festa in Piazza” Turriaco (GO)
  • “Arte in Vetrina” Turriaco (GO)
  • Partecipazione al Concorso Internazionale Mulitisch di Gorizia

 

2013

  • “Rassegna di Artisti Emergenti”, Turriaco (Go)
  • Mostra Collettiva, “Presenze Cromatiche”, Sala Mostre, Aeroporto Ronchi dei Legionari (Go)
  • Mostra collettiva di pittura “La Donna”, Sala Antiche Mura, Monfalcone (Go)

 

 

2014

  • “Tra Isonzo e Carso”, a Tolmino (Slo), a Gorizia ed Aurisina (Ts)
  • Collettiva “Isonzo senza confini”, al Palazzetto Veneto, Monfalcone (Go) e al Kulturni Dom di Gorizia

 

2015

  • Collettiva “Festa della Donna” Sala Marizza, Fogliano (Go)
  • Collettiva “La Donna”, sala Del Bianco Staranzano (Go)
  • "Dreams and visions in Venice", collettiva d'arte contemporanea, Scoletta di San Zaccaria, Venezia
  • Collettiva, "Tra Isonzo e Carso", Europalace Monfalcone
  • Collettiva, "Momenti di guerra Speranze di pace", Galleria ART OPEN SPACE, Gorizia
  • Personale "Il lato forte", Villa de Finetti, Corona, Mariano del Friuli

2016

  • Collettiva, "Momenti di guerra Speranze di pace", Palazzetto Veneto, Monfalcone
  • Collettiva "Volti ed espressioni femminili", Galleria del Kulturni center Lojze Bratuž, Gorizia
  • "I nostri luoghi", Mostra collettiva dell'amicizia a Staranzano(Go) con Artisti del Circolo Culturale "Proteo Hirst" di Trieste
  • Collettiva "Mostra di Natale" Sala Comunale Antiche Mura di Monfalcone (Go)



Contatta l'artista

Email:

Nome:

Oggetto:

Messaggio: